ANPI

L’Associazione Nazionale Partigiani Italiani cerca oggi di comprendere i problemi del nostro tempo, e di agire per riaffermare i principi della nostra Costituzione nei molti ambiti in cui essa non trova ancora realizzazione: dal diritto al lavoro ai diritti dei nuovi cittadini, l’ANPI si spende per ricordare i valori che sono alla base della nostra democrazia.
L’Associazione Nazionale Partigiani Italiani si è costituita nell’aprile del 1945 allo scopo di riunire in associazione tutti coloro che hanno partecipato con azione personale diretta alla lotta partigiana contro il nazifascismo, per la liberazione d’Italia, e tutti coloro che, lottando contro i nazifascisti, hanno contribuito a ridare al nostro paese la libertà e a favorire un regime di democrazia, al fine di impedire il ritorno di qualsiasi forma di tirannia e di assolutismo. L’Associazione cerca di valorizzare in campo nazionale ed internazionale il contributo effettivo portato alla causa della libertà dall’azione dei partigiani e degli antifascisti e perpetuarne la memoria, oltre a mantenere vincoli di fratellanza tra partigiani italiani e partigiani di altri paesi.
Oggi l’Associazione cerca di fare in modo che i principi informatori della lotta per la Liberazione divengano elementi essenziali nella formazione delle giovani generazioni; promuove eventuali iniziative di lavoro, educazione e qualificazione professionale, che si propongano fini di progresso democratico della società, per realizzare la piena attuazione, nelle leggi e nel costume, della Costituzione Italiana, frutto della lotta di Liberazione, in assoluta fedeltà allo spirito che ne ha dettato gli articoli. L’ANPI si offre infatti di dare aiuto e appoggio a tutti coloro che cercano, singolarmente o in associazioni, di dare dignità ai valori di libertà e di democrazia che sono stati fondamento della lotta partigiana e in essa hanno trovato la loro più alta espressione.