Trentino con i Balcani ONLUS

Trentino con i Balcani coordina  da  oltre  dieci  anni  le esperienze  di  cooperazione  e solidarietà  internazionale  fra  la comunità  trentina  e  diversi territori  del  Sud  Est  Europa,  con  un’attenzione  particolare  per  le  città  di  Pejë/Peć  (Kossovo)  e  Kraljevo (Serbia).

logo atb onlus (1)

L’ASSOCIAZIONE TRENTINO CON I BALCANI – ATB…… coordina da oltre dieci anni le esperienze di cooperazione e solidarietà internazionale fra la comunità trentina e diversi territori del Sud Est Europa, con un’attenzione particolare per le città di Pejë/Peć (Kossovo), Kraljevo e Niš (Serbia) ma anche per Bosnia Erzegovina (Prijedor), Montenegro e Albania.

Nata dal mondo dell’impegno per la pace e per la solidarietà durante le guerre degli anni Novanta, ATB lavora oggi alla costruzione di un’Europa più aperta e inclusiva. Coinvolge numerosi soggetti, pubblici e privati, e singoli cittadini delle diverse realtà in progetti volti a promuovere i diritti umani, l’inclusione sociale dei gruppi marginali, la parità di genere, lo sviluppo locale, l’empowerment giovanile e la cittadinanza attiva.

La COOPERAZIONE DECENTRATA DI COMUNITÀ è un esperimento elaborato in Trentino dalla metà degli anni Novanta a partire dalle esperienze di cooperazione con i Balcani: nella relazione tra comunità vuole sottolineare il coinvolgimento di tutti i soggetti della comunità, siano essi enti locali, istituzioni, espressioni del mondo economico, della società civile o singoli individui. Un coinvolgimento che ha origine nella relazione tra i territori e le comunità che li abitano, una relazione che si basa su conoscenza (del contesto e delle persone), prossimità e reciprocità, nel contesto attuale fortemente caratterizzato dall’interdipendenza reciproca. Un’attenzione particolare quindi è rivolta al termine “con” inteso come valore che nasce e si sviluppa attraverso il fare insieme. Una modalità che trova la sua origine nella considerazione che ogni territorio sia di per sé ricco di risorse, umane e materiali, e che il ruolo principale della cooperazione stia nel sostenere e accompagnare processi di riappropriazione partecipata di tali risorse da parte delle comunità coinvolte. Il recente sviluppo di nuove progettualità anche su scala nazionale e regionale sta apportando a tale modello nuove modalità e nuovi significati: gli attori locali sono cresciuti e riescono ad interpretare i bisogni del territorio in maniera più completa ed approfondita, proponendo interventi settoriali che fuoriescono dal territorio locale d’elezione e incontrano i processi nazionali e regionali in atto. Aumenta di conseguenza la partecipazione ed il coinvolgimento diretto da parte dei soggetti trentini  che mettono in campo le proprie specificità e le proprie esperienze per contribuire anche loro al percorso verso una positiva, pacifica e democratica integrazione europea.

LE ATTIVITA’

PROSPETTIVE EUROPEE… con i partenariati tra enti locali e società civile
L’orizzonte è la costruzione di un’Europa dal basso. In collaborazione con il Consiglio d’Europa, ATB partecipa attivamente alle Agenzie della Democrazia Locale a Niš (Serbia) e Pejë/Peć (Kossovo) per una spinta concreta verso la stabilità e la pace, dando alle due sponde dell’Adriatico un tetto comune.

SVILUPPO LOCALE… con il turismo responsabile
Il lago di Scutari, in Albania. La fortezza medievale di Maglić,  i  monasteri  ortodossi  di  Kraljevo  e  la  valorizzazione  storica  di  Sicevo­Niš  in  Serbia.  L’ambiente alpino della Val Rugova, in Kossovo. Le risorse ambientali di Nikšić, in Montenegro. Organizzare il turismo naturalistico e storico per dare sostegno all’economia, ma anche amore per il proprio territorio. Dal 2009 anche  attraverso  il Programma Seenet  e  dal  2012  con  altri  programmi  per  la  promozione  di  un  turismo integrato con l’agricoltura locale di qualità in una dimensione transfrontaliera.

SALUTE E PARI OPPORTUNITA’… con uno scambio di buone prassi
La  Salute  Mentale  come  diritto  fondamentale  dell’essere  Europa  attraverso  l’esperienza  del  percorso trentino di psichiatria di  comunità per una riforma del  sistema di  salute mentale in Serbia. Il welfare mix come dialogo tra pubblico e privato per una comunità attenta ai bisogni e ai diritti delle fasce più vulnerabili. Il gender mainstreaming per un ruolo attivo delle donne in politica e nella società civile.

GIOVANI E PARTECIPAZIONE… con i cittadini dell’Europa che verrà
Scambi e formazione per sperimentare il proprio potenziale e sviluppare la cittadinanza attiva giovanile quale strumento fondamentale di democrazia dal basso, in Trentino e nel Sud Est Europa. Sostegno e accompagnamento all’empowerment dei partner e stakeholders locali in termini di competenze ed esperienze sulle politiche giovanili. Attività e campagne per una crescente consapevolezza e tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

MEMORIA  E  DIALOGO…  con  l’Europa  delle  diversità
Le  memorie  di  bosniaci,  serbi  e  kossovari
raccontate attraverso parole, pensieri e immagini. Elaborazioni di mostre, video e pièce teatrali. Tutto ciò per costruire un futuro comune affrontando insieme il difficile rapporto col passato. Un ponte con il Trentino per un confronto di esperienze e riflessioni verso un destino europeo condiviso.

 

Contatti:

Vicolo dei Dall’Armi 5, 38122 Trento
0461 223224
direzione@trentinobalcani.eu
Web Trentino con i Balcani
facebook: www.facebook.com/trentinobalcani