Anche tu puoi fare la differenza

Come tenersi informati e operare scelte economiche ragionate

“La politica si fa in ogni momento della vita: al supermercato, in banca, sul posto di lavoro, all’edicola, in cucina, nel tempo libero scegliendo cosa e quanto consumare, da chi comprare, come viaggiare, a chi affidare i nostri risparmi, rafforziamo un modello economico sostenibile o di saccheggio, sosteniamo imprese responsabili o no; sosteniamo un’economia solidale e dei diritti o un’economia di sopraffazione reciproca.” Francuccio Gesualdi - Altreconomia 11/2003
Ogni consumatore può, attraverso attente scelte di consumo e di risparmio, incidere sul sistema socioeconomico. La forza di questo vero e proprio “voto nel portafoglio”, come lo definisce Leonardo Becchetti, deriva dal fatto che le imprese dipendono dalle quote di consumo e dalle quote di risparmio che riescono a catturare sul mercato. Fare attenzione non solo al prezzo di un prodotto, ma anche alla sua qualità sociale e ambientale, permette di orientare le proprie scelte verso quelle aziende all’avanguardia dal punto di vista della sostenibilità. Quindi oggi il protagonista dello sviluppo economico di un'impresa è proprio il consumatore, con i suoi valori e le sue preferenze. ANCHE TU PUOI FARE LA DIFFERENZA! PER ESEMPIO?

Economie di pace. Tra scenari globali e scelte quotidiane

Il Forum trentino per la pace e i diritti umani è lieto di invitarvi al convegno "Economie di pace. Tra scenari globali e scelte quotidiane" previsto il 16 giugno a Trento presso la Sala del Consorzio dei Comuni Trentini.

Al convegno interverranno: *** Francesco Vignarca Coordinatore nazionale della Rete Italiana per il Disarmo e collaboratore di Emergency; *** Raul Caruso Ricercatore di Politica economica presso l'Università Sacro Cuore di Milano e autore del libro "Economia della pace" (ed. Mulino, 2016); *** Nicoletta Dentico Giornalista, ex direttore di Medici Senza Frontiere in Italia e vicepresidente della Fondazione Finanza Etica. Francesco Vignarca, attraverso i dati di Mil€x-Osservatorio sulle spese militari in Italia, analizzerà la situazione degli armamenti a livello internazionale, prestando particolare attenzione al contesto Italia. In un secondo momento, grazie all'expertise di Raul Caruso, si avanzerà un breve studio sulla disciplina e sui fondamenti della Peace Economics. Infine, Nicoletta Dentico incentrerà il focus sull'influenza delle scelte quotidiane del singolo e quanto queste pesino a livello delle più globali "Economie di pace".
"Tutto il processo economico è quindi un problema di scelte: scelte da parte dei consumatori e scelte da parte dei produttori. In ultima analisi le scelte si impongono perché le risorse sono limitate rispetto ai desideri". (Carlo Maria Cipolla)

Mostra fotografica a Palazzo Trentini

THE VICTIMS OF OUR WEALTH. From Congo to Sodom and Gomorrah

 

Arriva a Palazzo Trentini la mostra fotografica, a cura di Stefano Stranges,

"The victims of our wealth. From Congo to Sodom and Gomorrah"

Dopo l'allestimento nei due Licei di Trento (Galileo Galilei e Leonardo Da Vinci), la mostra fotografica potrà essere visitata presso la sede del Consiglio provinciale di Trento (via Manci, 27) dal 22 al 29 maggio 2017, con il seguente orario:

lunedì-venerdì 10-18 || sabato 9-12

Il percorso fotografico ripercorre l'esperienza del fotografo e reporter Stefano Stranges in Congo e in Ghana, dove il "costo" dei rifiuti elettronici è perpetrato ai danni del nostro pianeta e dai lavoratori/ scavatori di una delle più grandi discariche a cielo aperto. Quello che gli scatti evidenziano, è quanto il costo (non proprio) nascosto del materiale tecnologico, che ha invaso le nostre vite, abbia un fortissimo impatto umano e ambientale.

La locandina dell'evento

いらっしゃいませ Benvenuto al Parco Langer!

 

Si è conclusa la due giorni all'insegna del Kaki Tree Project. Dopo la tavola rotonda del 23 marzo e la seguente cerimonia di piantumazione, ora la pianta di cachi è stabile al Parco Alexander Langer. In questo modo, tutta la cittadinanza potrà seguire la crescita dell'arbusto e interessarsi alla sua storia e al progetto in generale.

La presenza del genitore di questa iniziativa è stata un'occasione per le autorità presenti, per i bambini e i ragazzi che hanno partecipato alla piantatura. L’arboricoltore Masayuki Ebinuma ha sottolineato come da quel momento gli stessi bambini e i ragazzi siano diventati i protettori e i curatori del benessere dell'albero, simbolo della pace e dell'importanza di un mondo denuclearizzato. Proprio questa necessità e il dibattito attorno al nucleare sono stato l'oggetto della tavola rotonda precedente alla cerimonia del 24 marzo.

In questa occasione i relatori Mirco Elena e Lisa Clark hanno evidenziato lo scenario passato e attuale dell'eliminazione delle armi atomiche e nucleari, enfatizzando che lunedì 27 marzo si sarebbe aperta la Conferenza delle Nazioni Unite sugli strumenti giuridicamente vincolanti verso l'eliminazione totale delle armi nucleari. Questo rappresenterà uno dei primi passi verso la messa al bando totale delle nuclear weapons. Nel frattempo, non resta che ammirare la crescita e la fioritura del famoso Kaki.

Di seguito le foto degli eventi e la rassegna stampa dei media locali. Il Trentino Il Dolomiti Tg- Regione   [gallery columns="4" link="file" ids="3329,3328,3327,3326,3324,3325,3322,3314,3315,3323,3316,3317,3287,3286,3290,3288,3319,3318,3320,3321,3291,3289,3331,3332,3333"]        

Kaki Tree Project- La rinascita del tempo

Conferenza stampa di presentazione martedì 21 marzo ore 11.00 Sala stampa, Palazzo Geremia

Coltivare un tempo di pace

Tavola rotonda- giovedì 23 marzo ore 20.30 Palazzo Geremia (TN)

“Kaki Tree Project – la rinascita del tempo” è un progetto internazionale artistico rivolto in particolare alle giovani generazioni, attraverso il quale riflettere sull'importanza della pace e della vita e attivare strategie concrete di promozione della pace dal basso. Finisterrae Teatri in collaborazione con Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani, associazione PRODIGIO, associazione Yomoyamabanashi e Pituit studio d’arti invita la cittadinanza alla tavola rotonda di presentazione del progetto.
Con Masayuki Ebinuma (botanico, ideatore del Kaki Tree Project), Mirco Elena (Unione degli scienziati per il disarmo), Lisa Clark (Beati Costruttori di Pace), Giacomo Anderle, Miriam Vanzetta (Finisterrae Teatri)

Cerimonia di piantumazione del caco di Nagasaki

Pianta un seme prendi un frutto- venerdì 24 marzo ore 10.00 Parco Langer (TN)

Nel 1945 a Nagasaki un albero di cachi sopravvisse miracolosamente al bombardamento atomico. Da quell’albero, grazie all’amore e alla cura di un arboricoltore, sono nate nuove piante di seconda generazione che sono state consegnate a bambini di tutto il mondo. Un caco di seconda generazione è arrivato a Trento e sarà piantato nel parco Alexander Langer accolto con una festa che vedrà protagonisti bambini e numerose associazioni. L’iniziativa fa parte di un progetto sociale e culturale più ampio di riqualificazione del parco.
Con la partecipazione di alcune scuole del quartiere e di Finisterrae Teatri, associazione PRODIGIO Onlus, Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani, associazione Yomoyamabanashi, delle artiste Gabriella Gasperini e Nadezhda Simeonova e dei musicisti Martino Brocchieri e Irem Kurt.
  Locandina dell'evento

Nuove progettualità?

Anche quest'anno, il Consiglio della pace ha deciso di indire una call per le associazioni del Forum.

Il tema del 2017 riprendere gli argomenti toccati nel corso dell'incontro con il filosofo della politica Giuliano Pontara: "Le Vie della Pace. Pratiche quotidiane per superare violenza, ingiustizia economica e sociale". Infatti, questa call chiede alle associazioni individualmente o in partnership fra loro, di sviluppare riflessioni, azioni in progetti che stimolino una cultura di pace a partire proprio dalle piccole pratiche quotidiane che ogni persona può agire. Tutte le associazioni del Forum potranno candidarsi seguendo i parametri del bando.     BANDO e SCHEDA DI PRESENTAZIONE PROGETTO