BeJetzt: giovani per lo sviluppo sostenibile 2030!

Sei del triennio? Ti piacerebbe vivere un’esperienza diversa dal solito e metterti alla prova? Per capire cosa ti piace fare e per coltivare le tue passioni?

 

BeJetzt ti permette di conoscere meglio il tuo territorio e le organizzazioni di volontariato attive in diversi ambiti tematici: educazione, ambiente, accoglienza, integrazione, salute, arte, cultura… Fidati, ce n’è per tutti i gusti e per tutti i giovani che si vogliono attivare per lo sviluppo sostenibile 2030! Hai finito le ore di alternanza scuola lavoro? Si può fare comunque!

 

Attenzione! Sono disponibili solo 90 posti.

 

BeJetzt…

PER CHI?

Il progetto è rivolto agli studenti del triennio delle scuole secondarie di secondo grado del territorio trentino.

 

QUANDO E QUANTO?

L’intero progetto è realizzato in fascia pomeridiana in orario extra-scolastico.

formazione tra novembre 2020 e gennaio 2021 (10 ore)

volontariato tra febbraio e maggio 2021 (20 ore)

evento finale Maggio 2021 (5 ore)

 

CHE COSA?

Il progetto prevede 3 diversi momenti:

FORMAZIONE

Hai mai sentito parlare delle Nazioni Unite, dell’Agenda 2030 e di sviluppo sostenibile? Ti sei mai chiesto che cosa significa essere un “volontario”? Sai che cosa fanno le organizzazioni di volontariato in Trentino e nel mondo? Durante la prima parte della formazione, che si terrà online, affronterai queste tematiche assieme agli operatori del CSV Trentino, del Centro per la Cooperazione Internazionale e dell’Ufficio Agenda 2030 della Provincia di Trento.

La seconda parte della formazione è a tua scelta! Sarai tu a selezionare un argomento da approfondire assieme alle organizzazioni di volontariato trentine. Ti proponiamo cinque tematiche molto attuali: la povertà e la fame, la salute e la prevenzione, l’educazione e le pari opportunità, le disuguaglianze e i diritti umani, l’ambiente e la crisi climatica. Preparati a divertirti: infatti, le formazioni saranno interattive e richiederanno la tua partecipazione!

VOLONTARIATO

In seguito, avrai l’opportunità di svolgere un periodo di volontariato all’interno di un’organizzazione trentina che si occupa del tema che hai scelto di approfondire durante la formazione. Sceglieremo assieme l’associazione in base alle tue preferenze e definiremo le tempistiche e le modalità di prestazione del volontariato.

EVENTO FINALE

Prima di concludere il progetto, parteciperai ad un evento finale, presumibilmente a Trento, assieme a tutti gli studenti iscritti al progetto. La mattinata sarà ricca di momenti di intrattenimento e attività di confronto e conoscenza.

 

BeJetzt…IO LO FACCIO!

Puoi decidere di aderire al progetto compilando il modulo d’iscrizione che trovi qui sotto entro il 25 ottobre. Al momento dell’iscrizione ti chiederemo anche nome, cognome e indirizzo email del tuo docente referente per l’alternanza scuola lavoro.

 

MODULO D’ISCRIZIONE: https://forms.gle/21bH1VyHbpCp5MV77

 

Non appena sarà concluso il periodo d’iscrizione, verrai contattato all’email da te indicata e riceverai ulteriori informazioni sullo svolgimento del progetto.

Con la tua iscrizione ti impegni a partecipare a tutte le fasi del progetto. In caso di disdetta per motivi giustificati, ti preghiamo di chiamarci.

 

CONTATTI

Se hai dubbi, contatta Giulia De Paoli di CSV Trentino.

Scrivi un whatsapp a +39 366 487 3360 oppure manda un’email a scuole@volontariatotrentino.it

 

 

INFORMATIVA IN MERITO AL TRATTAMENTO DEI DATI DEI PARTECIPANTI AL PROGETTO BEJETZT

Per la visione dell’informativa completa si rimanda al seguente link

 

Giuristi Democratici Trentino Sudtirol

I Giuristi Democratici Trentino Sudtirol promuovono un concreto impegno dei giuristi e dei cittadini per la difesa ed attuazione dei principi democratici, di uguaglianza ed antifascisti della Costituzione della Repubblica italiana. Il loro lavoro, inoltre, promuove l’applicazione delle Convenzioni dei Diritti dell’Uomo e la realizzazione di una Costituzione Europea autenticamente democratica, fondata sul ripudio della guerra, con particolare riguardo ai diritti dei lavoratori, dei meno abbienti e degli emarginati con riferimento  – tra gli altri – ai diritti di associazione, libertà di circolazione, riunione e manifestazione del pensiero.

L’impegno dei giuristi democratici è molto ampio e articolato; tra le iniziative portate avanti dai G.D. troviamo anche attività di educazione delle scuole e progetti riguardanti temi quali la cooperazione allo sviluppo, l’identità di genere e la promozione del pacifismo come forma di risoluzione dei conflitti.

 

Giuristi democratici
Indirizzo: Via Paoli, n. 33, 38068 Rovereto (Tn)
E-mail: giuristidemocratici.taa@gmail.com
Sito: http://www.taa.giuristidemocratici.it/
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/giuristidemocraticitrentinosuedtirol/

Referente: Gabriella Cescatti

Il Forumpace scrive ai sindaci neoeletti

Nei giorni scorsi, a seguito delle elezioni tenutesi il 20 e il 21 settembre, il Consiglio della Pace, organo del Forum trentino per la pace e i diritti umani, ha inviato una lettera ai sindaci neoeletti dei Comuni della Provincia di Trento. Il contenuto del documento intende stimolare una riflessione e una presa di posizione da parte degli entranti al fine di istituire delle cariche che riescano a concentrare il proprio mandato su tematiche attuali come i diritti umani e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Riconoscendo l’immenso valore dei progetti attivati nei diversi contesti territoriali che negli anni hanno stimolato la coesione sociale e la partecipazione della comunità, il documento mira a sottolineare l’importanza della responsabilità delle singole amministrazioni – e dei suoi sindaci – nel continuare a promuovere azioni di cittadinanza attiva e di sensibilizzazione dei cittadini ai temi della pace e dei diritti umani. Tali elementi sono ormai fondamentali per lo sviluppo di territori e società sostenibili, specialmente se considerato il contesto globale attuale in cui è sempre più forte il legame tra l’agire locale e l’impatto a livello internazionale.

La lettera, firmata dal Presidente del Forumpace Massimiliano Pilati, cita: “il mondo [è] fortemente interconnesso e anche l’amministrazione di un piccolo territorio richied[e] il saper guardare oltre, il saper collegare anche il micro della propria specificità, alla complessità macro del sistema globale.”

Sulla base di queste affermazioni, i neoeletti vengono dunque invitati a considerare tali aspetti nel momento della formazione della Giunta. L’obiettivo desiderato dal Consiglio della Pace del Forumpace sarebbe di vedere inserito nelle amministrazioni un riferimento a questo “guardare oltre”; passo che potrebbe essere compiuto istituendo un assessorato specifico, dando una delega a qualche consigliere o organizzando una commissione. In questo modo si riuscirebbe a richiamare e a sottolineare l’importanza di valori quali la solidarietà, i diritti umani e lo sviluppo sostenibile, e, in particolar modo, si renderebbe esplicita la consapevolezza del singolo Comune per quanto riguarda il suo ruolo di attore globale e promotore di pace.

Per il Forum trentino per la pace e i diritti umani

Il Presidente Dott. Massimiliano Pilati

Associazione Esperantista Trentina

L’esperanto è una lingua creata nel 1887 per unire tutti i popoli affinché possano comunicare senza barriere. Attualmente lo si parla in oltre 100 Paesi nel mondo, nei 5 continenti. L’Associazione mondiale di Esperanto (UEA), che ha sede a Rotterdam, ha iscritti in 102 nazioni. In Italia la FEI (Federazione Esperantista Italiana), con sede in Milano, raggruppa tutte le Associazioni provinciali e locali italiane. AET (Associazione Esperantista Trentina) ne fa parte.

Associazione Esperantista Trentina

Indirizzo: Via Zara 7/A – 38122 Trento
E-mail: info@esperanto.trento.it
Sito: https://www.esperanto.trento.it/

Referente: Mario Mazzali

Arci del Trentino

L’Arci del Trentino è la sezione provinciale dell’Arci: la più grande associazione di promozione sociale presente in Italia. Negli anni hanno aderito più di un milione di persone, suddivise in circoli o associazioni locali che si sono occupate di tematiche varie: cultura, arte, musica, diritti, impegno civile e solidarietà internazionale.

L’Arci è un soggetto sociale che nasce dalla sintesi di due idee guida del movimento associativo italiano: la mutualità e la solidarietà. Si fonda su di una lunga esperienza associativa e su di un progetto di reale partecipazione dei cittadini alla vita pubblica, di riforma del sistema del welfare mettendo al centro la persona, di promozione di una società civile in grado di proporre giuste ipotesi di convivenza alle tante comunità che la compongono. L’Arci del Trentino ha declinato questi valori e obiettivi sul nostro territorio, organizzando negli anni mostre e conferenze con particolare attenzione alla congiunzione della dimensione locale con quella internazionale. L’Arci del Trentino si pone inoltre come spazio giovanile per incontri e concerti.

Arci del Trentino

Indirizzo: Via degli Olmi , 24 – 38122 Trento
E-mail: trento@arci.it
Sito: https://www.arcideltrentino.it/
Pagina Facebook: Arci del Trentino

Referente: Giada Vicenzi

Ripartono le Visite Consiglio!

Insieme al Consiglio provinciale di Trento stiamo prendendo parte all’organizzazione di momenti di approfondimento con le scuole pensati per valorizzare e promuovere l’incontro tra le istituzioni e i giovani grazie all’aiuto e alla partecipazione di diversi organismi e realtà del territorio. Gli incontri verranno realizzati con l’inizio dell’anno scolastico e sarà facoltà di ogni scuola decidere i temi da affrontare in base alle disponibilità date dalle associazioni partecipanti.

In quanto organismo del Consiglio provinciale, noi del Forum ci siamo proposti per effettuare degli interventi su diversi tema di attualità.

Qui potete trovare la scheda che presenta le nostre opzioni: Visite Consiglio_Forum