Grand Hotel Babele. Forse non ci siamo capiti

Conferenza-Spettacolo
Venerdì 19 giugno 2015, ore 21.00 – Teatro Comunale, p.zza Garibaldi 5/G Pergine Valsugana
Organizza: Cinformi

Lo spettacolo ruota attorno ad interrogativi come “Homo sapiens è egoista o solidale?”, “Non accettare credenze e comportamenti diversi è naturale?”, “Miti e religioni uniscono o dividono?”, “Integrazione o disintegrazione?”.

Quesiti che verranno affrontati dall’antropologo Duccio Canestrini, protagonista della conferenza-spettacolo. Al centro della proposta una riflessione sul tema della convivenza fra gruppi culturali diversi, sull’accoglienza dei migranti nella storia e nelle diverse civiltà, sul rapporto con gli “altri” e sulla formazione degli stereotipi e dei pregiudizi.

Sarà un vero e proprio evento di “antropologia pop” per affrontare tematiche assai serie in modo non serioso, strappando anche qualche sorriso. Sullo sfondo, come enuncia il titolo della conferenza-spettacolo, il mito biblico della torre di Babele, origine e metafora dell’incomprensione reciproca. Siamo, infatti, tutti ospiti e passeggeri di un “Grand Hotel Babele”.

Duccio Canestrini, antropologo e giornalista, viaggiatore in Paesi “difficili”, è docente di Sociologia e Antropologia del turismo al Campus di Lucca (Università di Pisa) e autore di numerosi libri di successo. Le sue conferenze spettacolo, in costante aggiornamento, sono bricolage multimediali che interpretano e illustrano diversi scenari, attuali e futuri.
In allegato il pieghevole e la locandina dell’iniziativa e di seguito il link con il trailer dello spettacolo e della notizia sul sito del Cinformi.

 

Auspicando di incontrarvi la sera dello spettacolo, vi chiediamo gentilmente di divulgare la notizia dell’iniziativa attraverso i vostri contatti.

L’ingresso è gratuito

Lo staff  Cinformi

Trailer spettacolo
notizia spettacolo sito Cinformi