« Luglio 2014 »
D L M M G V S
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
contatti biblioteca di sarajevo berlino bandierine ladakh “…solo un popolo scettico sulla festa della guerra, maturo per il conflitto, è un popolo maturo per la pace”     Estanislao Zuleta

primo piano

Il più grande di loro aveva 11 anni

17 luglio 2014

- da Gaza, Andrea Bernardi-

Gaza City - Era come se i colpi sparati dalla nave militare israeliana li seguisse. Urlavano, con le mani alzate. Il più grande di loro aveva 11 anni. Ma nella guerra non esiste età per morire. Soprattutto se la guerra è a Gaza,  dove non c’è nessun posto per nascondersi, nessun confine da attraversare per scappare dalle esplosioni, nessun contrabbandiere da pagare per poter fuggire dal mare verso le coste europee.

Sono le 16 a Gaza City. Sono appena tornato in hotel per preparare la storia su cui ho lavorato tutto il pomeriggio in un ospedale a Est di Gaza che durante la notte ha ricevuto la chiamata dell’Esercito Israeliano di evacuare. La prima esplosione scuote le pareti. Corro sulla terrazza che da sul mare. La scena è surreale. C’è un gruppo di bambini a meno di 200 metri che corrono terrorizzati sulla sabbia verso l’hotel. Cercano di nascondersi tra le tende di un caffè chiuso da quando sono iniziati i bombardamenti. Passano pochi secondi e una scia luminosa passa davanti ai giornalisti stranieri che assistono increduli a quello che vedono.

L'articolo è stato scritto da Andrea Bernardi inviato di Unimondo

editoriale

Embargo sulla fornitura di armamenti a Israele


Pubblicato da Haaretz, 20 luglio, 2014
















64 personalità pubbliche, tra cui 7 premi nobel per la pace, invocano un embargo internazionale per la fornitura di armi a Israele per i “crimini di guerra e probabili crimini contro l’umanità” commessi a Gaza.


“Israele ha nuovamente scatenato tutta la forza del suo apparato militare contro la popolazione Palestinese prigioniera, in particolare nella Striscia di Gaza assediata, un atto illegale e inumano di aggressione militare. La capacità di Israele di lanciare attacchi devastanti restando completamente impunita, deriva da un esteso sistema di  cooperazione militare e da un mercato degli armamenti, sostenuto dalla silenziosa complicità di molti governi in tutto il mondo,” afferma la dichiarazione.

Articolo del Guardian
Link ad Haaretz

1914-2014
  • Cartoline di viaggio...


    Incontri pubblici
    Martedì 12 e mercoledi 13 novembre 2013
    Trento

    Un incrocio di sguardi sui temi del viaggio, della scuola e dell'intercultura.

    L'evento è promosso da Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani, in collaborazione con Liceo Scientifico L.Da Vinci, Centro Astalli Trento e Associazione Il Gioco degli Specchi

  • Cartolina da Mostar


    Serata informativa
    Sabato 9 novembre 2013, dalle ore 18.00
    c/o Cafè de la Paix, passaggio Teatro Osele / Trento

    Stari Most, Ponte Vecchio di Mostar 
    9 novembre 1993 - 9 novembre 2013

    Organizza: Associazione Trentina Balcani in collaborazione con Forum trentino per la Pace e i diritti umani

  • Cartolina da Roma


    Proiezione Film
    Domenica 13 ottobre 2013, ore 20.30
    c/o Teatro S.Marco, via San Bernardino 8 / Trento

    Povericristi
    La ricotta: Pasolini a processo, 50 anni dopo

    L'evento è promosso da Forum trentino per la Pace e i diritti umani in collaborazione con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, all'interno della rassegna Religion Today Filmfestival.

> il progetto

  • Afghanistan 2014 - Una grande opportunità.

    - di Michele Nardelli - 

    Nell’immaginario collettivo l’Afghanistan è riconducibile ad immagini di guerra e di distruzione. Non può essere che così, visto che dall’ingresso dei carri armati sovietici in quel lontano dicembre 1979 sono seguiti anni di guerra, occupazione militare, di guerra civile...

  • Afghanistan 2014 - Uno spazio di dialogo e confronto.

    - di Razi e Soheila Moheb -

    Il 15 febbraio 1989 Boris Vsevolodovich Gromov, generale a capo dell'Armata Rossa, attraversa il ponte sul fiume Amu-Daria, al confine fra l’Afghanistan e l’allora Unione Sovietica. Giunto alla metà di quello che veniva chiamato “ponte dell’amicizia”, si ferma e si volta indietro. 

  • Gli occhi puntati sull’Afghanistan, verso il 2014.

    di Daoud Naji -

    Oggi è il 7 ottobre (ndr 2011). Esattamente dieci anni fa la coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti ha dato inizio agli attacchi contro l’Afghanistan. La guerra ha portato alla caduta del regime talebano e per il paese ha avuto inizio una nuova era. 

     

     

Ecco il nuovo Presidente


Si chiama Massimiliano Pilati il nuovo Presidente del Forum trentino per la Pace e i diritti umani. Già componente del Forum, attivista e leader del Movimento Nonviolento locale, Pilati è il primo presidente dell'organismo che non è anche consigliere provinciale.