Per una cittadinanza Euromediterranea

Conferenza stampa il 12 marzo a Rovereto

E’ il titolo dell’itinerario che caratterizza l’attività del Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani per tutto il 2011. Un contributo che vogliamo portare nel clima di insicurezza e paura che segna il nostro tempo, per costruire una cittadinanza insieme europea e mediterranea. L’Europa e il Mediterraneo sono gli elementi all’interno dei quali si è costituita la nostra cultura e la nostra storia: un intreccio di relazioni, saperi, esperienze che si sono incontrate nel corso dei secoli, attraverso migrazioni e scoperte, scambi e commerci, guerre e dominazioni.

Una storia di cui ancora abbiamo scarsa consapevolezza e con cui dobbiamo ancora fare i conti.

Oggi, entrambi i progetti, l’Europa e il Mediterraneo, sono in difficoltà.

Conferenza stampa il 12 marzo a Rovereto

E’ il titolo dell’itinerario che caratterizza l’attività del Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani per tutto il 2011. Un contributo che vogliamo portare nel clima di insicurezza e paura che segna il nostro tempo, per costruire una cittadinanza insieme europea e mediterranea. L’Europa e il Mediterraneo sono gli elementi all’interno dei quali si è costituita la nostra cultura e la nostra storia: un intreccio di relazioni, saperi, esperienze che si sono incontrate nel corso dei secoli, attraverso migrazioni e scoperte, scambi e commerci, guerre e dominazioni.

Una storia di cui ancora abbiamo scarsa consapevolezza e con cui dobbiamo ancora fare i conti.

Oggi, entrambi i progetti, l’Europa e il Mediterraneo, sono in difficoltà.

L’Europa immaginata dai suoi padri fondatori avrebbe dovuto essere una proposta di pace, dopo due conflitti mondiali che l’avevano sconvolta. L’Europa, invece, oggi non è nei cuori dei suoi cittadini ed è ancora l’Europa degli Stati, in cui prevalgono logiche nazionali più che comunitarie.

Il Mediterraneo, la culla della nostra civiltà, luogo di scambio dei saperi, è diventato un muro, non solo perché nelle sue acque muoiono i disperati alla ricerca di un benessere che non troveranno mai, ma perché oggi la scissione fra oriente e occidente è andata approfondendosi attraverso l’evocazione di uno scontro di civiltà che nasconde ben più prosaici interessi.

Questo scenario, nel quale il Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani si è proposto di indagare con sguardo nuovo, per ricavarne qualche strumento in più di comprensione e convivenza, è oggi scosso da rivoluzionari avvenimenti che, pur nell’incertezza del futuro, ci costringono a rivedere alcuni nostri atteggiamenti e a guardare a quei paesi e a quei popoli con occhio diverso, perché essi stanno lottando per la democrazia e la libertà, valori che noi riteniamo fondamentali.

Le iniziative previste nell’ambito dell’itinerario “Per una cittadinanza eruromeditarrenea” assumono, alla luce di questi fatti, uno spessore ed un interesse particolari, perché ci aiutano nella lettura di un passato e di un presente che ci riguarda molto da vicino.

Alcune di queste iniziative si svolgeranno nella città di Rovereto e saranno presentate nella conferenza stampa di sabato 12 marzo prossimo alle ore 11.30 presso la Sala Conferenze del Museo Storico della Guerra, via Castelbarco n. 7 a Rovereto, di cui sono lieto di invirtarLa

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Il presidente del Forum

Cons. prov.le Michele Nardelli