Scrivere di pace, raccontare i diritti

Sei interessata/o a fare un anno al Forum trentino per la pace e i diritti umani?

Hai voglia di imparare e sperimentare molto?

Hai voglia di metterti in gioco promuovendo i temi della pace e dei diritti umani?

Hai voglia di scrivere articoli, creare grafiche, foto, video, campagne social…?

Hai voglia di raccontare a studenti, giovani, persone in genere i diritti umani e gli obiettivi di sviluppo sostenibile?

Hai voglia di avere dei progetti da creare, seguire, realizzare?

Vorresti capire da chi lo ha già fatto se ne vale la pena?

Se rispondi di sì ad almeno una di queste domande contattaci al 3351797117 (telefonata, messaggio, whatsapp, telegram…) o alla mail  riccardo.santoni@consiglio.provincia.tn.it

Abbiamo un’opportunità per te. Fino all’11 gennaio raccogliamo le domande di servizio civile, il 13 faremo le selezioni e se verrai presa/o potrai iniziare dal l’1 febbraio 2021.

E’ servizio civile provinciale, devi avere fra i 18 e i 28 anni  e avrai una serie di benefit, tra cui il buono pasto e un compenso di 600 euro al mese.

Tutte le info sul nostro progetto Scrivere di pace, raccontare i diritti le trovi a questo link.

Tutte le info per iscriverti al servizio civile le trovi qui.

Potrà essere un anno molto importante per te, scegli con attenzione guardando anche gli altri progetti

 

Opportunità SCUP

Scadenza per le candidature: 31 ottobre 2017

Si è aperto il nuovo turno di progetti Servizio Civile Universale Provinciale, fra i quali potete trovare anche quello del Forum.
Il progetto “Parole e immagini per i diritti umani e la pace” prevede un anno a contatto con la realtà del Forum, nel corso del quale si potranno sviluppare conoscenze e competenze in tre macro-ambiti: comunicazione, lavoro a progetti e realizzazione eventi.

Svolgere Servizio Civile a contatto con l’associazionismo trentino ma allo stesso tempo in un quadro istituzionale come quello del Consiglio provinciale?

Chi parteciperà al progetto potrà sviluppare competenze comunicative e organizzative promuovendo, in prima persona con strumenti diversi, dai social al contatto diretto, la pace intessa non solo con il suo significato classico, spesso emergenziale e utopistico, ma anche in termini più reali e quotidiani, che hanno strettamente a che fare con aspetti più pratici, ossia nel nostro vivere nel mondo, nel nostro relazionarci con il vicino, con lo straniero, con la società, con la dimensione lavorativa, politica, economica del nostro presente, con l’ambiente circostante e con le risorse comuni del nostro pianeta. La pace da questo punto di vista diventa un impegno concreto che passa ogni giorno tra le mani, davanti agli occhi, nelle parole che rivolgiamo a qualcuno e in quelle che ascoltiamo. La cultura della pace attraverso la conoscenza dei diritti umani, dunque, si trasforma nella dimensione ottimale da perseguire con azioni concrete.

APRE IL NUOVO PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE

SCADENZA PER PRESENTARE LA CANDIDATURA 31 MARZO

Il Forum ha aderito al secondo turno di progetti per il Servizio Civile Provinciale. In questa occasione il progetto avverrà in collaborazione con l’Osservatorio Balcani e Caucaso- Transeuropa.

FINALITÀ

Il percorso intende coinvolgere il/la giovane in attività d’informazione, divulgazione, ricerca e curatela del portale di OBCT e della piattaforma Resource Centre per favorire la sensibilizzazione della società riguardo il tema dei diritti fondamentali e in particolare per promuovere conoscenza e dibattito sulla libertà e il pluralismo dei media presso la società civile italiana ed europea.

COMPITI SPECIFICI

  • collaborare con lo staff alla ricerca, curatela e aggiornamento regolare della piattaforma Resource Centre on Media freedom in Europe (www.rcmediafreedom.eu), coordinata da OBCT, sviluppando capacità di analisi e scrittura di contenuti adatti al web;
  • collaborare al lavoro editoriale sull’enciclopedia libera Wikipedia.en attraverso la realizzazione di articoli/voci che rendano più facilmente accessibili a un pubblico generalista conoscenze sullo stato dei diritti fondamentali e della democrazia in Europa, con particolare interesse per la libertà di espressione e per le politiche europee a sostegno del giornalismo libero e indipendente. Le competenze ottenute riguarderanno tutto il processo necessario per diventare un esperto wikipediano;
  • collaborare alla disseminazione dei materiali realizzati attraverso i social network (Twitter e Facebook), maturando le competenze da social media editor;
  • collaborare con il Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani nella divulgazione dei materiali realizzati attraverso il sito e i canali social dello stesso.

PROFILO RICHIESTO

Cerchiamo una persona che condivida gli obiettivi del progetto, che abbia interesse e conoscenza pregressa delle aree e delle tematiche di cui OBCT e il Forum si occupano, nonché interesse per la comunicazione digitale, capacità di relazione e disponibilità al lavoro in gruppo. Inoltre, gli elementi che caratterizzano il profilo che meglio si adatta al completo raggiungimento degli obiettivi del progetto sono: -laurea magistrale; -competenze informatiche e conoscenza delle logiche di utilizzo dei social network; -competenze linguistiche (inglese – livello avanzato); -familiarità con l’attività di ricerca e la redazione di testi.

SEDE DI SVOLGIMENTO

Principalmente il servizio si svolgerà presso la sede di OBCT a Rovereto.

 

In allegato la scheda di sintesi e il bando del progetto.
Sulle modalità di partecipazione al bando di servizio civile consultare la pagina web dedicata.
Per informazioni specifiche contattare Chiara Cont  allo 0464-424230