1914/2014. Inchiesta sulla Pace nel secolo degli assassini.


Si svolgerà sabato 6 luglio, alle ore 11.00 presso la Biblioteca dell’Archivio della Fondazione Museo Storico del Trentino (in via Torre d’Augusto 41) la presentazione del percorso annuale del Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani quest’anno dedicato ad un tema che s’interccia con le celebrazioni del centenario della prima guerra mondiale:

“1914/2014. Inchiesta sulla Pace nel secolo degli assassini”

Si svolgerà sabato 6 luglio, alle ore 11.00 presso la Biblioteca dell’Archivio della Fondazione Museo Storico del Trentino (in via Torre d’Augusto 41) la presentazione del percorso annuale del Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani quest’anno dedicato ad un tema che s’interccia con le celebrazioni del centenario della prima guerra mondiale:

“1914/2014. Inchiesta sulla Pace nel secolo degli assassini”
Dalla necessità di elaborare il Novecento e di interrogarci sul “passato che non passa” (ma anche sullo schema spesso auto assolutorio pur di non fare i conti con la nostra falsa coscienza), la proposta del nuovo percorso annuale capace di andare alla radice di quello che Arthur Rimbaud ebbe a definire “il tempo degli assassini”.
Dopo “Cittadinanza Euromediterranea”, che ha cercato di mettere in rilievo il carattere pretestuoso dello “scontro di civiltà”, dopo “Nel limite. La misura del futuro”, il percorso attorno al delirio del “progresso scorsoio”, ora e per i prossimi mesi a venire, con “1914 – 2014. Indagine sulla Pace nel secolo degli assassini” proveremo a scandagliare la storia, le culture e i luoghi del secolo che da qualche anno ci siamo messi alle spalle ma che fatichiamo a scollinare. Intrecciando le nostre riflessioni con le celebrazioni del centenario della prima guerra mondiale. E, in questo scandaglio, provare a capire come “guerra” e “pace” si siano tragicamente rincorse senza indagare a fondo la propria natura, così da meglio comprendere sia la banalità del male ma
anche la retorica della pace e dei suoi rituali.

Alla conferenza stampa parteciperanno Michele Nardelli (Presidente del Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani), Giuseppe Ferrandi (Direttore della Fondazione Museo storico del Trentino) e alcune delle associazioni che parteciperanno attivamente alla realizzazione del percorso.