ACAV verso il futuro

ACAV verso il futurodi Luigi Santarelli*

Venticinque anni fa, il 20 febbraio 1987, ACAV veniva riconosciuta dal Ministero Affari Esteri Italiano come -Organizzazione Non Governativa, un riconoscimento che permette di operare al più alto livello nel settore della Cooperazione Internazionale. Oggi ACAV si presenta a questa importante ricorrenza proponendo un’opportunità di riflessione, per i propri soci e per la nostra comunità, sul senso del proprio lavoro in rapporto agli importanti cambiamenti che hanno interessato la società e i governi dell’Africa, le politiche degli stati europei e extraeuropei e anche la percezione dei problemi dello sviluppo globale nella nostra società.

Il Direttivo ha elaborato un Documento strategico, che analizza la storia di ACAV, gli obiettivi ed i metodi di lavoro, le verifiche e le valutazioni dell’efficacia degli interventi, l’uso delle risorse, il coinvolgimento dei partner africani e l’opera di sensibilizzazione della comunità trentina.

ACAV verso il futuro

– di Luigi Santarelli* –

Venticinque anni fa, il 20 febbraio 1987, ACAV veniva riconosciuta dal Ministero Affari Esteri Italiano come -Organizzazione Non Governativa, un riconoscimento che permette di operare al più alto livello nel settore della Cooperazione Internazionale. Oggi ACAV si presenta a questa importante ricorrenza proponendo un’opportunità di riflessione, per i propri soci e per la nostra comunità, sul senso del proprio lavoro in rapporto agli importanti cambiamenti che hanno interessato la società e i governi dell’Africa, le politiche degli stati europei e extraeuropei e anche la percezione dei problemi dello sviluppo globale nella nostra società.

Il Direttivo ha elaborato un Documento strategico, che analizza la storia di ACAV, gli obiettivi ed i metodi di lavoro, le verifiche e le valutazioni dell’efficacia degli interventi, l’uso delle risorse, il coinvolgimento dei partner africani e l’opera di sensibilizzazione della comunità trentina.

 

Un documento strategico che ci impegna a condividere con generosità ed impegno rinnovato le capacità e l’esperienza maturata in questi anni non solo in Africa, dove ogni giorno siamo a fianco di donne ed uomini che condividono con noi i loro sogni, ma anche nel nostro territorio. Abitare il presente ed essere attori per lo sviluppo in un mondo interdipendente ci impone di essere co-attori all’interno delle comunità e della società civile per promuovere non solo la cultura della solidarietà con i popoli dell’Africa, ma anche una riflessione costante sul nostro stile di vita, sulle nostre relazioni, sul nostro rapporto con l’ambiente in cui viviamo.

ACAV presenterà il Documento strategico ai soci e alla comunità trentina con tre incontri che vogliono essere di discussione e di approfondimento, per avere nuove riflessioni, idee, stimoli.

A Trento il 23 febbraio 2011 ad ore 20.30 presso la sala della Circoscrizione S. Giuseppe S. Chiara in via Perini/p>

A Borgo Valsugana l’1 marzo 2011 ad ore 20.30 presso la sala M. Paternolli (I piano del Municipio), Piazza Degasperi, 20

A Cles il 9 marzo 2011 ad ore 20.30 presso la sala Ex-Filanda in Via delle Scuole

Soltanto rinnovandosi e coinvolgendo sempre più la comunità trentina ACAV può sentirsi pronta per affrontare i prossimi impegni e continuare la sua importante opera di solidarietà in un contesto in perenne mutamento.

Si allega il Documento strategico 2011-2014.

 

* Presidente di ACAV.

Pubblicato in Senza categoria.