Democrazia, internet e primavere arabe: in cerca dell’agorà degli anni 2000

Rapporto tra nuovi media, internet e democrazia

Venerdì alle 20.30 presso Sala Rosa il Forum trentino per la Pace e l’associazione Punto Europa propongono una serata di dibattito e confronto sul contributo che la rete ha dato e potrà dare nel favorire i processi democratici in un contesto geografico in cui la consapevolezza politica collettiva è ostacolata da istituzioni oligarchiche e da condizioni socio-economiche sfavorevoli. Saranno ospiti a Trento Augusto Valeriani,docente del Corso Media, Conflitti e Politica Internazionale e Zouhir Louassini,giornalista di Rainews24. L’incontro sarà moderato dal giornalista Rai Raffaele Crocco.

Venerdì 11 novembre 2011, ad ore 20.30 presso la Sala Rosa del Palazzo della Regione (piazza Dante, 16 – Trento).

Rapporto tra nuovi media, internet e democrazia

Venerdì alle 20.30 presso Sala Rosa il Forum trentino per la Pace e l’associazione Punto Europa propongono una serata di dibattito e confronto sul contributo che la rete ha dato e potrà dare nel favorire i processi democratici in un contesto geografico in cui la consapevolezza politica collettiva è ostacolata da istituzioni oligarchiche e da condizioni socio-economiche sfavorevoli. Saranno ospiti a Trento Augusto Valeriani,docente del Corso Media, Conflitti e Politica Internazionale e Zouhir Louassini,giornalista di Rainews24. L’incontro sarà moderato dal giornalista Rai Raffaele Crocco.

Venerdì 11 novembre 2011, ad ore 20.30 presso la Sala Rosa del Palazzo della Regione (piazza Dante, 16 – Trento).

Il Movimento Punto Europa ( www.puntoeuropa.org), in collaborazione con la Gioventù Federalista Europea e nell’ambito del PGZ di Trento organizza la rassegna “Percorsi di Democrazia”. Si tratta di una rassegna di dialoghi aperti alla cittadinanza ed in particolare ai giovani con i quali vogliamo riappropriarci della democrazia in senso autentico.

Da aprile a dicembre 2011 vengono proposti alla città una serie di spazi e momenti di confronto, organizzati su due percorsi: “Democrazia e questioni del nostro tempo” e “Luoghi di democrazia”. Da un lato si cercherà dunque di ragionare in un contesto informale ma informato dei grandi temi sociali della nostra democrazia e dall’altro verranno esplorati concetti diversi di governo del popolo, conosciuti in realtà diverse da quella europea, siano essi ormai radicati che in divenire.

Ciò che si vuole proporre in collaborazione con il Forum trentino per la Pace ed i diritti umani all’interno del Percorso “Per una cittadinanza Euromediterranea”, è un dialogo sul rapporto tra nuovi media, internet e democrazia, volgendo l’attenzione in particolare alla recente Primavera araba.

Si vuole indagare sul contributo che la rete ha dato e potrà dare nel favorire i processi democratici in un contesto geografico in cui la consapevolezza politica collettiva è ostacolata da istituzioni oligarchiche e da condizioni socio-economiche sfavorevoli.

Si propone ciò anche nella convinzione che la comprensione di queste dinamiche sia importante anche per i cittadini dell’occidente democratico. In un momento storico caratterizzato dalla crisi della rappresentanza e dall’antipolitica, il ruolo di internet come agorà virtuale e strumento di aggregazione popolare potrebbe giocare in futuro un ruolo sempre più significativo anche in Italia ed in Europa.

Esso costituirà anche un completamento del programma principale di Internet Governance Forum 2011, evento internazionale ospitato in quei giorni alle Gallerie di Piedicastello da Fondazione <Ahref. In collaborazione con gli organizzatori infatti, condivideremo una parte dei relatori, con l’intenzione di offrire la loro competenza specialistica alla cittadinanza, in un contesto più informale e adatto al dialogo con gli intervenuti.

La serata sarà animata infatti tra tre studiosi e testimoni del nostro tempo, dalla competenza riconosciuta a livello internazionale.

Raffaele Crocco (giornalista Rai, curatore dell’Atlante delle gueree e dei conflitti nel mondo) modera il dibattito

Augusto Valeriani (docente del Corso Media, Conflitti e Politica Internazionale, Laurea Magistrale in Mass Media e Politica, Facoltà di Scienze politiche Roberto Ruffilli di Forlì, Università di Bologna)

Zouhir Louassini (giornalista di Rainews24 di origini marocchine, docente presso l’Università di Roma 3 e collaboratore del sito web www.arabismo.it)

Slim Amamou *in attesa di conferma (giornalista e blogger tunisino, arrestato durante la repressione delle rivolte nel corso del 2011 e poi Ministro per la Gioventù e lo Sport del governo nazionale ad interim)

Saranno presenti e arricchiranno la serata con le proprie riflessioni alcuni richiedenti asilo tunisiniresidenti in Trentino e Saadi Brahmi, tunisino residente a Trento e candidato alle recenti elezioni per l’assemblea costituente del Paese.