Insieme per l’integrazione

E’ iniziata l’avventura dei 18 ragazzi che hanno aderito al campeggio multiculturale

E’ iniziata ieri mattina l’avventura dei 18 ragazzi che hanno aderito a “Insieme per l’integrazione”, campeggio multiculturale a Olle in Val di Sella. L’iniziativa è stata proposta da CIF (Centro Italiano Femminile) in collaborazione con Cinformi, Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani e l’associazione Ate Lab e con il sostegno dell’Assessorato alla Solidarietà Internazionale e alla Convivenza della Provincia Autonoma di Trento.

E’ iniziata l’avventura dei 18 ragazzi che hanno aderito al campeggio multiculturale

E’ iniziata ieri mattina l’avventura dei 18 ragazzi che hanno aderito a “Insieme per l’integrazione”, campeggio multiculturale a Olle in Val di Sella. L’iniziativa è stata proposta da CIF (Centro Italiano Femminile) in collaborazione con Cinformi, Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani e l’associazione Ate Lab e con il sostegno dell’Assessorato alla Solidarietà Internazionale e alla Convivenza della Provincia Autonoma di Trento.

La settimana vuole essere per i ragazzi un’occasione di incontro e di scambio culturale all’interno della cornice “giocosa” del campeggio estivo. Durante il periodo, che durerà fino a sabato 2 luglio, verranno approfonditi in modalità diverse e innovative quattro ambiti di interesse: natura, creatività, storia locale e interazione tra culture per arrivare alla fine della settimana a costruire un gruppo coeso e consapevole del valore e della bellezza delle diversità.

I ragazzi, tutti tra i 10 e i 13 anni, sono di sette nazionalità diverse: albanese, colombiana, ecuadoriana, italiana, marocchina, rumena e ucraina.

I ragazzi saranno accompagnati durante la settimana da quattro educatori esperti e formati all’interno di un percorso sulla gestione dei gruppi multiculturali proposto durante la scorsa settimana dalle stesse realtà promotrici del campeggio e finanziato dal Centro Servizi Volontariato del Trentino. Il corso di formazione, della durata di 32 ore, era aperto anche ad altri interessati e ha visto la partecipazione attiva di un gruppo di dieci persone, anch’esso costituito da cittadini di diversa nazionalità.

Il campeggio dei ragazzi verrà raccontato su un blog all’indirizzo: http://insiemeperlintegrazione.wordpress.com/