Kebab: uno spettacolo di Gianina Carbunariu

Kebab, spettacolo teatrale
Mercoledì 25 febbraio 2015 ore 21.00 – Teatro San Marco, Via San Bernardino (Trento)
Organizza: Compagnia AriaTeatro

La serata segue la conferenza di Lunedì 23 febbraio sul tema della migrazione in chiave femminile. 

Kebab, scritto dalla romena Gianina Carbunariu, narra una storia semplice e terribile insieme: tre giovani decidono di lasciare il loro paese, la Romania, per seguire i loro sogni nella ricca Irlanda. Madalina vuole diventare una pop-star, Voicu guadagnare più soldi, Bogdan lavorare nel campo delle arti visive. Ma le loro speranze e la loro voglia di riscatto s’infrangono presto, nella realtà meno facile delle loro aspettative.
Tradotto in sette lingue e già rappresentato a Berlino, Monaco, Parigi e Londra, è arrivato per la prima volta in Italia lo scorso anno a Pergine, per la regia di Riccardo Bellandi.

Nulla è casuale o banale nella scrittura della Carbunariu: non è un caso che siano tre ragazzi giovani, non è un caso che tutti e tre abbiano un sogno da inseguire, non è un caso che scelgano di farlo in un paese “dove è meglio”, non è un caso che tutto finisca come andrà a finire.
La grandezza di un essere umano non sta tanto in ciò che ha raggiunto e che può dimostrare al resto del mondo, piuttosto in ciò che è in potenza, nei suoi sogni, nelle sue speranze. E la sua forza sta nella tenacia e nel desiderio di realizzarsi. Il riuscirci o no è figlio di altre situazioni, proprio quelle che spesso stroncano qualcosa che in potenza è un mondo infinito che aspetta solo di realizzarsi. Così si dimentica la grandezza dell’essere umano e lo si trasforma in un animale capace di tutto. Un animale che si illude di alimentare e difendere il proprio sogno con i denti, fino alla fine, e non si accorge che il proprio sogno si è trasformato in un incubo.”
(Riccardo Bellandi, regista)

Lo spettacolo è prodotto e realizzato dalla Compagnia AriaTeatro   

Pubblicato in Senza categoria.