La Ginestra

Luglio e settembre 2012 – Rovereto, Trento, Pergine Valsugana.

“E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce”.

Rappresentazione teatrale de La ginestra, di Giacomo Leopardi

La ginestra è una lirica di Giacomo Leopardi, scritta nel 1836 a Torre del Greco presso Napoli nella villa Ferrigni. Con questo canto, il poeta vuole trasmettere un messaggio di solidarietà umana e, al di là del suo pessimismo, volgere lo sguardo verso l’avvenire.

Luglio e settembre 2012 – Rovereto, Trento, Pergine Valsugana.

“E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce”

Rappresentazione teatrale de La ginestra, di Giacomo Leopardi

La ginestra è una lirica di Giacomo Leopardi, scritta nel 1836 a Torre del Greco presso Napoli nella villa Ferrigni. Con questo canto, il poeta vuole trasmettere un messaggio di solidarietà umana e, al di là del suo pessimismo, volgere lo sguardo verso l’avvenire.

 In questi trecento versi Leopardi riflette sul destino dell’umanità, sulla sua presenza sul pianeta e la dipinge come “umana compagnia”. L’uomo è destinato a essere sconfitto nella sua guerra contro la natura. Essa può “annichilire” tutto il genere umano e distruggere tutte le civiltà e le speranze, ma matrigna e terribile produce anche il suo contrario, il suo rimedio che è incarnato nel fiore del deserto, la ginestra. Di fronte al deserto, alla perdita di ogni speranza e all’impossibilità di una prospettiva per il futuro, la ginestra, sparge il suo profumo. La fragile pianta, pronta a soccombere alla violenza del vulcano, ma non per questo vilmente rinunciataria (continua infatti a fiorire), né follemente orgogliosa da pensare di potersi opporre alla furia della natura, deve rappresentare un modello di comportamento per l’uomo, che a quella modestia e a quel coraggio dovrebbe ispirarsi, rinunciando alla propria superbia.

Il lavoro teatrale dà voce e corpo al poeta creando un intreccio tra la parola, il suono, la musica e le immagini. L’intento è di creare una struttura dentro la quale la parola di Leopardi mantiene la sua integrità, ed entra in relazione con suoni musica e immagini che appartengono al nostro tempo. La ginestra è così proiettata nella contemporaneità, nel qui ed ora con le sue riflessioni e provocazioni terribilmente attuali. Lo spettacolo è realizzato da Multiverso Teatro.

Il Forum ha in programma quattro rappresentazioni che avranno luogo da giugno a settembre a Rovereto, Trento e Pergine Valsugana.

Appena possibile saranno forniti maggiori dettagli su date ed orari.