Mostra “+Sé-Io=Pace” dal 10 al 18 settembre, Torre Mirana

Arriva a Trento, dal 10 al 18 settembre, ospite delle Cantine di Torre Mirana – Palazzo Thun, la mostra nazionale itinerante “+Sé-Io=Pace” del pittore, scrittore e regista Carlo Tedeschi (Artista per la pace nel 1991 e Premio Borsellino per la pace nel 2009) con il patrocinio del Comune di Trento, della Provincia autonoma di Trento, della Regione Trentino-Alto Adige e del Forum Trentino per la pace e i diritti umani. La mostra è sostenuta dall’Associazione Dare e promossa dalla Fondazione Leo Amici.

Inaugurazione sabato 10 settembre 2016, ore 11,30.

+sè-io=pace

La Mostra Nazionale dall’Ottobre 2015 è in giro per l’Italia incontrando un folto pubblico e migliaia di studenti  degli istituti comprensivi, medi di primo e secondo grado. Dopo l’anteprima nazionale dell’ottobre 2015 di Pesaro (patrocinata dal Comune e dalla Regione Marche), la mostra è stata ad Assisi (patrocinio Comune di Assisi) e nel 2016 a Foggia (20-27 febbraio patrocinio Comune di Foggia e Regione Puglia); Teramo (19 marzo-2aprile, patrocinio Comune di Teramo e Regione Abruzzo), Milano (17 -24 maggio patrocinio Comune di Milano), a Rimini, al Lago di Monte Colombo (giugno-settembre 2016).

“L’arte possiede la straordinaria capacità di rendere visibile, agli occhi e al cuore, ciò che spesso è invisibile: ciò la rende strumento di riflessione anche su uno dei temi imprescindibili dell’umanità come la pace. Per essa occorre fare e soprattutto partecipare insieme ad un percorso quotidiano, non facile, di costruzione di una comunità che sappia tendere ai valori della pace, del rispetto e della convivenza civile. Il convinto sostegno alla mostra itinerante di Carlo Tedeschi, in un percorso visivo che vede coinvolte alcune città italiane, prima fra tutte Assisi, rispecchia la volontà anche della nostra città di contribuire ad una dinamica di pace matura, ampia e responsabile” ha dichiarato Andrea Robol, Assessore cultura, biblioteche, sport e pari opportunità di Trento.

“Mentre mi accingo a scrivere queste righe, il Trentino ospita alcune famiglie di profughi siriani, grazie al primo corridoio umanitario attivato in Europa. Un’iniziativa che ci ha permesso di ribadire la vocazione all’accoglienza e alla solidarietà che ha plasmato il carattere di questa terra, per molti secoli crocevia di culture e di sensibilità diverse. La pace esige un impegno quotidiano e la consapevolezza che da essa dipenda il nostro futuro, per questo dobbiamo sentirci tutti impegnati nella costruzione di una società che prevenga la violenza e il conflitto. L’arte, in questo senso, può essere un prezioso alleato, con la sua capacità di trasmettere messaggi universali che siano in grado di toccare le coscienze e di stimolare la riflessione. Per queste ragioni, abbiamo concesso il patrocinio alla mostra “+ se – io = pace” del pittore Carlo Tedeschi, capace, attraverso le sue opere, di rinnovare e rilanciare il concetto di ‘pace’ ha affermato Ugo RossiPresidente Regione autonoma Trentino-Alto Adige.

L’esposizione si muove su due linee guida: fornisce uno stimolo per la riflessione da parte della cittadinanza sui temi della pace e della condivisione quale esigenza fondamentale per la convivenza quotidiana ma anche uno strumento ai giovani per considerare il valore del rispetto dell'altro diverso da sè quale elemento prezioso per affrontare anche la crescita e il percorso scolastico.

Migliaia gli studenti, altrettanti i visitatori italiani e stranieri che hanno visionato l’esposizione durante le altre tappe nel corso delle quali i giovani delle varie città hanno consegnato le lettere della pace e ricevuto la t-shirt con il logo che da molti ragazzi è stata sottoscritta quale impegno alla condivisione e al rispetto e utilizzata in numerosi istituti scolastici come strumento di prevenzione contro il bullismo. L’autore delle opere, Carlo Tedeschi nell’ambito del progetto, si è reso disponibile per incontrare il pubblico, soprattutto gli studenti con i quali ha colloquiato in ogni tappa, offrendo ad essi anche performance dei giovani artisti che fanno parte della sua compagnia teatrale.

Le lettere della pace dei giovani della varie città toccate dalla mostra saranno in esposizione a Trento a disposizione del pubblico.

(dal comunicato stampa per l’inaugurazione della mostra +sé-io=pace)

 

INFO MOSTRA:

+sé-io=pace mostra nazionale itinerante di Carlo Tedeschi

Cantine di Torre Mirana – Palazzo Thun – Trento

Orari: 10,00/13,00 e 15,00/19,00

Prenotazione scuole 338.1014508

www.carlotedeschi.it

Ufficio stampa 338-1014508; 338.2993873

Info: pressctedeschi@gmail.com

L'albero

QCT 282