Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare

A Roma successo di adesioni per gli Stati Generali contro lo spreco alimentare

Per la prima volta l’Italia affronta in modo organico il problema degli sprechi alimentari. Fao, Confagricoltura, Confcommercio, Last minute market, Banco Alimentare, Slow Food, Acli, Caritas, Federconsumatori, Coldiretti, Expo e poi le aziende italiane coinvolte nel tema, da Alcenero a Barilla, da Granarolo a Whirlpool, da Coop a Conad, sono solo alcuni delle oltre cento adesioni agli Stati Generali di prevenzione dello spreco alimentare in Italia, convocati su iniziativa del Ministero dell’Ambiente mercoledì 5 febbraio a Roma al Tempio di Adriano. 

Link correlati:
La campagna “Un anno contro lo spreco” L’agenda del 5 febbraio – Piano Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare (PINPAS)LastMinute Market 

A Roma successo di adesioni per gli Stati Generali contro lo spreco alimentare

Per la prima volta l’Italia affronta in modo organico il problema degli sprechi alimentari. Fao, Confagricoltura, Confcommercio, Last minute market, Banco Alimentare, Slow Food, Acli, Caritas, Federconsumatori, Coldiretti, Expo e poi le aziende italiane coinvolte nel tema, da Alcenero a Barilla, da Granarolo a Whirlpool, da Coop a Conad, sono solo alcuni delle oltre cento adesioni agli Stati Generali di prevenzione dello spreco alimentare in Italia, convocati su iniziativa del Ministero dell’Ambiente mercoledì 5 febbraio a Roma al Tempio di Adriano, in una Giornata organizzata con Last Minute Market.

Enti, associazioni, organizzazioni e imprese: sono pressoché al completo gli attori della filiera agroalimentare italiana e le organizzazioni attive nella lotta agli sprechi che interverranno per esprimere proposte, indicazioni e buone pratiche propedeutiche all’elaborazione del Pinpas, il Piano nazionale di prevenzione dello spreco alimentare di cui si doterà l’Italia nella prossima primavera, in sintonia con quanto indicato dalla Commissione Europea nella tabella di marcia verso un’Europa efficiente nell’impiego delle risorse.

I lavori, alla presenza del Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando e del Sottosegretario alle Politiche Agricole e delegato all’Expo Maurizio Martina, saranno introdotti e coordinati dal presidente di Last Minute Market Andrea Segrè.

Interverranno per il Gruppo di lavoro del Pinpas lo scienziato Vincenzo Balzani, lo scrittore e attore Giobbe Covatta. Il Pinpas, Piano nazionale di prevenzione dello spreco alimentare, è stato inserito nell’ambito del Piano Nazionale di Prevenzione dei Rifiuti. Il Pinpas ambisce a produrre soluzioni concrete ed efficaci in termini di riduzione alla fonte della quantità di cibo che finisce tra i “rifiuti”  sul  breve, medio e lungo periodo.

Link correlati:
La campagna “Un anno contro lo spreco” L’agenda del 5 febbraio – Piano Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare (PINPAS)LastMinute Market 

Tutti nello stesso piatto

Rassegna documentari e degustazioni
dal 5 al 27 novembre 2013
Organizza: Mandacarù

Rassegna documentari e degustazioni
dal 5 al 27 novembre 2013
Organizza: Mandacarù

Dopo il successo dello scorso anno con più di 3.127 spettatori adulti e 2.104 bambini e ragazzi, torna a Trento dal 5 al 27 novembre 2013Tutti nello stesso piatto” il festival organizzato da Mandacarù Onlus cooperativa di commercio equo del Trentino e il consorzio Ctm altromercato, la maggiore organizzazione di commercio equo e solidale in Italia e la seconda a livello mondiale.
In programma 10 serate di proiezioni, incontri con registi e scrittori e 2 mesi di Schermi & Lavagne le matinèe per le scuole. Un Festival per il gusto di sapere.
Una riflessione sulle questioni culturali, ambientali, civili, politiche che ruotano intorno al tema del cibo, attraverso il cinema: questo il presupposto dal quale prende le mosse il progetto di Tutti nello stesso piatto, festival di respiro internazionale giunto alla sua quarta edizione nato per indagare il funzionamento dell’agroindustria ma anche i rapporti che legano valori del cibo alla cultura contemporanea.
In programma cinema ed incontri con scrittori, registi, scienziati ed eventi gastronomici su un palcoscenico, come quello del Trentino con un’identità fortemente caratterizzata dalla cultura dell’agroalimentare e della tipicità dei prodotti e dello sviluppo sostenibile.

Informazioni e programma : 0461232791,festival@tuttinellostessopiatto.it

 

Chat&Eat: appuntamenti a The Hub, Rovereto

24 maggio, 7 e 13 giugno ore 18.30

The Hub, via Scuole 24, Rovereto
In collaborazione con Forum Trentino per la Pace e i Diritti umani.
Gli appuntamenti fanno parte del progetto annuale “Nel limite. La misura del futuro.”
The Hub Rovereto e Forum Trentino per la Pace e i Diritti umani organizzano tre appuntamenti all’insegna dell’informalità e della convivialità per discutere, gustando un aperitivo, della società che cambia. In particolare gli appuntamenti affronteranno tre macrotemi, per dialogare insieme ai nostri esperti di come il mondo si trasforma;informazione, conciliazione famiglia/lavoro e rapporti pubblico/privato saranno gli oggetti di dibattito.

24 maggio, 7 e 13 giugno ore 18.30

The Hub, via Scuole 24, Rovereto
In collaborazione con Forum Trentino per la Pace e i Diritti umani.Gli appuntamenti fanno parte del progetto annuale “Nel limite. La misura del futuro.”
The Hub Rovereto
 e Forum Trentino per la Pace e i Diritti umani organizzano tre appuntamenti all’insegna dell’informalità e della convivialità per discutere, gustando un aperitivo, della società che cambia. In particolare gli appuntamenti affronteranno tre macrotemi, per dialogare insieme ai nostri esperti di come il mondo si trasforma;informazione, conciliazione famiglia/lavoro e rapporti pubblico/privato saranno gli oggetti di dibattito. Durante il primo appuntamento si discuterà di come l’informazione web abbia ridotto il monopolio televisivo e cartaceo dell’informazione e di come la cosiddetta “rete” influenzi il giornalismo, la politica e la società. Il secondo appuntamento sarà l’occasione per capire come partenariati pubblico-privati virtuosi possano condurre a un nuovo welfare, capace di rispondere alle esigenze sociali e alla contrazione delle risorse pubbliche. Il dibattito del terzo appuntamento, inserito nel format “Professione Transformer“, partirà dalle storie di due genitori che hanno trasformato la genitorialità in professione per parlare dell’armonizzazione dei tempi di vita.

A ogni incontro parteciperanno anche interlocutori ed esperti del territorio, per un confronto eterogeneo e dinamico.

“Web killed the video star” / venerdì  24 maggio h.1830Banda larga, accesso all’informazione, velocità, dirette streaming e interattività sono alcune delle key word della nuova informazione che viaggia in rete, riducendo il monopolio televisivo e cartaceo.Come cambia oggi il rapporto di fruizione con il nuovo giornalismo? Come cambiano le notizie in uno spazio virtuale che viene consumato rapidamente e non contempla il tempo dell’approfondimento? Qual è il ruolo dei giornalisti, degli “influers” e dei lettori? E soprattutto, se chi detiene l’informazione detiene il potere, come si controlla un’informazione per sua definizione fluida? Quali nuove forme acquisisce il potere? Come si fa propaganda? A queste e altre domande risponderà Jacopo Tondelli, giornalista, saggista, ex direttore del quotidiano on line Linkiesta http://www.linkiesta.it/jacopo-tondelli/profilo

“Bread and Roses” / venerdì 7 giugno h.18.30Un incontro per capire quale sia ruolo delle amministrazioni pubbliche (governi locali) rispetto all’innovazione sociale e come si possano immaginare partenariati pubblico/privato capaci di gestire nuove forme di welfare, in risposta alla contrazione di risorse che le dinamiche attuali impongono. I governi locali, fungendo da cabina di regia e catalizzatori, possono essere attori necessari a coordinare nuove partnership e a creare contesti attrattivi per i nuovi imprenditori. Ospite: William Revello, Responsabile dei servizi alle persone, Ufficio Pio Compagnia di San Paolo di Torino.

Professione Trasformer presenta Riccarda Zedda / venerdì 13 giugno h.1830Professione transformer è il format di Hub dedicato ai lavoratori la cui identità è di difficile definizione, la cui professione non rientra nelle categorizzazioni standard. Innovatori, creativi, professionisti insoliti. In occasione di Chat&Drink, Professione Transfomer presenta due esempi di nuova genitorialità: due genitori contemporanei che hanno creato una professione partendo dall’essere parte di una famiglia. Primo caso Riccarda Zezza, fondatrice di Piano C, spazio milanese dedicato al coworking e al cobaby. Un nuovo modo di conciliare lavoro e famiglia, adottando gli approcci della condivisione degli spazi e delle responsabilità.

Maggori info: The Hub

Come costruire una città a basse emissioni?

Incontro pubblico
Martedì 9 aprile 2013, ore 18.00 – Ecosportello, Via Torre Verde 34 (TRENTO)
Organizza: Ecosportello

Incontro pubblico
Martedì 9 aprile 2013, ore 18.00 – Ecosportello, Via Torre Verde 34 (TRENTO)
Organizza: Ecosportello

per il ciclo di incontri “A TUXTU CON LA BIOARCHITETTURA”
incontriamo arch. Giovanna Ulrici – INU, istituto nazionale di urbanistica e con Ing. Sara Verones – Università degli Studi di Trento. 
 

Strategie per l’efficienza energetica urbana. Quali strumenti per i cittadini, per i tecnici, per gli amministratori? Esempi di progettieuropei: cosa ha funzionato, cosa no. Un ragionamento per uscire dalla retorica.
Seguirà aperitivo offerto da Cooperativa QUATER.

Entrata libera

Per informazioni:
info@ecosportello.tn.it; WEB: www.ecosportello.tn.it TEL: 0461 499685

World Social Agenda

Incontri culturali Terzo Obiettivo del Millennio
dall’1 marzo al 12 aprile 2013, nelle circoscrizioni di Trento
Organizza: Fondazione Fontana Onlus

Incontri culturali Terzo Obiettivo del Millennio
dall’1 marzo al 12 aprile 2013, nelle circoscrizioni di Trento
Organizza: Fondazione Fontana Onlus

La World Social Agenda è un progetto di Fondazione Fontana Onlus ed è presente nei territori di Trento e Padova, dove propone attività educative e culturali di sensibilizzazione con mostre,eventi e formazione nelle scuole. Dal 2008, segue la cornice tematica degli Obiettivi del Millennio, un anno per ogni Obiettivo, in un conto alla rovescia verso il 2015. Quest’anno l’attenzione della WSA è sul Terzo Obiettivo  che ha come target principale la promozione delle pari opportunità tra uomo e donna, in particolare eliminando le disparità di genere nel campo dell’educazione primaria e secondaria, preferibilmente entro il 2005, e a tutti i livelli educativi entro il 2015. L’obiettivo mira ad assicurare pieni diritti e dignità alle donne, quale presupposto per garantire molte altre dimensioni dello sviluppo umano globale. Si tratta di “promuovere l’equità di genere e l’empowerment delle donne” come strada efficace per combattere la povertà, la fame e le malattie e per stimolare uno sviluppo che sia realmente sostenibile. Alla luce anche dei recenti fatti di cronaca ora più che mai urge una riflessione che approfondisca le questioni legate alle discriminazioni di genere, anche in ambito locale, non concentrandosi esclusivamente sull’universo femminile ma, in una dimensione profondamente relazionale, promuovendo un approccio il più ampio pos sibile alle pari opportunità. Per questo dal 1 marzo al 12 aprile 2013nelle circoscrizioni di Trento si parlerà del terzo Obiettivo del millennio.

Informazioni e programma: 0461/390092,ufficio.stampatn@fondazionefontana.org

Si parte. ABC Cooperazione internazionale

Corso di primo avvicinamento
Si aprono le iscrizioni al corso di primo avvicinamento SI Parte – ABC Cooperazione internazionale
Organizza: Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale

Corso di primo avvicinamento
Si aprono le iscrizioni al corso di primo avvicinamento SI Parte – ABC Cooperazione internazionale
Organizza: Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale 

Il Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale apre le iscrizioni al corso di primo avvicinamento SI Parte – ABC Cooperazione internazionale.
C’è tempo fino al 17 febbraio 2013 per iscriversi online. La proposta formativa offre una preparazione e un inquadramento generale su temi, strumenti, esperienze e motivazioni che spingono ad operare nella cooperazione internazionale; permette di acquisire le coordinate di base per iniziare a muoversi nell’ambito, per partecipare attivamente all’associazionismo e per svolgere attività di volontariato di breve durata nei paesi impoveriti. L’impegno complessivo è di 50 ore e il costo da sostenere nel caso di selezione di 50€.

Per informazioni: 0461263636, giovanna.dellamore@tcic.eu 

scarica il volantino

Tessere di solidarietà internazionale

Seminario
Aperte le iscrizioni per i prossimi due incontri del 16 e 30 gennaio 2013, CFSI, Vicolo S. Marco 1, Trento
Organizza: Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale

Seminario
Aperte le iscrizioni per i prossimi due incontri del 16 e 30 gennaio 2013, CFSI, Vicolo S. Marco 1, Trento
Organizza:  Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale

Nell’ambito della proposta TESI – Tessere di solidarietà internazionale, il Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale propone il percorso “M come microfinanza. Incontri sul lessico solidale“, 4 seminari di mercoledì al Centro, in Vicolo San Marco 1 a Trento, per approfondire la storia e le prospettive dell’accesso al credito, sia nei paesi in via di sviluppo che in quelli ad alto reddito e dedicato a chiunque sia interessato a conoscere o approfondire i temi della solidarietà internazionale.
Iscrizioni: la partecipazione è gratuita, previa iscrizione attraverso il 
modulo online entro una settimana dall’appuntamento cui si è interessati. Programma:L’esperienza della microfinanza nei paesi in via di svi luppo. Mercoledì 5 dicembre 2012 ore 18.30 -20.30; I. Introduzione alla microfinanza: insegnamenti tratti dalle diverse esperienze. Storia, evoluzione e diversificazione delle istituzioni e delle forme della microfinanza. Il problema della sostenibilità finanziaria. L’esperienza della microfinanza nei paesi ad alto reddito. Mercoledì16 gennaio 2013 ore 18.00 -20.00 III. La microfinanza è un’invenzione recente? Le prime esperienze storiche di microfinanza in Austria e in Trentino: Raiffeisenkassen e Casse rurali. Le istituzioni della microfinanza nei paesi ad alto reddito: fondazioni, ONG, banche. Differenze e metodologia rispetto alla microfinanza nei paesi in via di sviluppo: quali sono i clienti, come si opera, come si incontra e dialoga con loro? Quali sono i risultati? Con Giampietro Pizzo, Microfinanza srl; Corrado Ferretti, Permicro; Prof. Andrea Leonardi, Università di Trento. Mercoledì 30 gennaio 2013 ore 18.00 -20.00 IV. Prospettive: la microfinanza è uno strumento di sviluppo locale? Abbiamo un problema di accesso al credito in Italia e in Trentino? C’ è un ruolo per la microfinanza nell’avvio e nello sviluppo di attività microimprenditoriali? Cosa possiamo imparare noi in Italia/Trentino dalle esperienze di successo in altri paesi? Con Mario Sartori, direttore di Cassa Centrale Banca; Giampietro Pizzo e Filippo Vettorato, Microfinanza srl; Pio Zanella, direttore della Cassa Rurale di Aldeno e Cadine

Informazioni: 0461 263636, martina.camatta@tcic.eu 

Designer per l’ambiente: i giovani si vestono di sostenibilità

Presentazione produzioni creative
Giovedì 13 dicembre 2012, ore 17.30 – Ecosportello, via Torre Verde 34, Trento
Organizza: Cooperativa QUATER

Presentazione produzioni creative
Giovedì 13 dicembre 2012, ore 17.30 – Ecosportello, via Torre Verde 34, Trento
Organizza: Cooperativa QUATER

 

Si chiude giovedì 13 dicembre il progetto ‘Designer per l’ambiente’ . Saranno presentate le produzioni creative realizzate dal gruppo di giovani che ha partecipato all’iniziativa proposta dai Piani Giovani di Zona del Comune di Trento e dalla Provincia. Il percorso è stato realizzato da Cooperativa QUATER – Ambiente e partecipazione e Mugrafik con la collaborazione dell’Istituto Pavoniano Artigianelli per le Arti Grafiche.
Dopo un approfondimento delle tematiche relative alla sostenibilità ambientale, si è sviluppato un prodotto di design grafico che, stampato su magliette CTM-Altro Mercato, consente ai giovani – e non solo – di vestirsi di sostenibilità.

Informazioni: 0461421711, 3470398927, quater@quater.info< /p>