Trento Città della Nonviolenza

Si è conclusa la due giorni di Forum sulla Nonviolenza

Nella giornata del 18 maggio – all’interno del percorso di avvicinamento alla cinquantesima Marcia per la Pace che si terrà ad Assisi il prossimo 25 settembre – si è tenuta a Trento un’iniziativa dal titolo “Trento città della Nonviolenza”. Trento è una delle sei città in Italia che ospiteranno nel mese di maggio altrettanti forum che affronteranno i seguenti argomenti: speranza, responsabilità, pace, diritti umani, libertà, valori e appunto non violenza.

Si è conclusa la due giorni di Forum sulla Nonviolenza

Nella giornata del 18 maggio – all’interno del percorso di avvicinamento alla cinquantesima Marcia per la Pace che si terrà ad Assisi il prossimo 25 settembre – si è tenuta a Trento un’iniziativa dal titolo “Trento città della Nonviolenza”. Trento è una delle sei città in Italia che ospiteranno nel mese di maggio altrettanti forum che affronteranno i seguenti argomenti: speranza, responsabilità, pace, diritti umani, libertà, valori e appunto non violenza.

Circa 250 ragazzi provenienti da varie parti del Trentino e d’Italia (scuole sono arrivate da Spoleto, Rho, Tempio Pausania e Verona ) hanno partecipato, presso il Liceo Galilei, alle attività proposte da Forum Trentino per la Pace ed i Diritti Umani, Movimento Nonviolento e Assessorato all’Istruzione della Provincia di Trento.

Nel corso della mattinata, dopo il saluto dell’Assessore Marta Dalmaso, hanno preso parola Michele Nardelli (presidente del Forum Trentino per la Pace), Mao Valpiana (presidente del Movimento Nonviolento), Raffaele Crocco (giornalista RAI e curatore dell’Atlante delle Guerre) e Cristoph Baker (Premio nazionale per la nonviolenza 2010).
A conclusione del seminario hanno preso parola gli stessi ragazzi raccontando le loro esperienze dirette di azione Nonviolenta.

Uno dei temi ricorrente nel corso della mattina è stato quello del praticare la Nonviolenza e all’approfondimento di esso sono stati dedicati i laboratori che hanno coinvolto i ragazzi nel corso del pomeriggio. In tal modo c’è stata la possibilità di un confronto concreto nel tentativo di dare anche una declinazione concreta al tentativo di promuovere una cultura della Pace e dell’incontro con l’Altro.

All’inizio della giornata è stata anche simbolicamente accesa la “Luce di Assisi“, che accompagna tutte le attività preparatorie alla Marcia per la Pace nel cinquantenario della sua creazione ad opera di Aldo Capitini.

Fino a venerdì 20 maggio sarà inoltre visitabile nell’atrio di Palazzo Trentini – via Manci n°27, a Trento – una mostra che racconta i cinquant’anni della Marcia per la pace e della rivista Azione Nonviolenta.

Articoli pubblicati sui quotidiani L’Adige e il Trentino nella giornata del 19 maggio 2011.