UCOII Comunicato Brindisi

“Un’aggressione a tutto il Paese che amiamo- con queste parole, Izzedin Elzir. presidente dell’UCOII- ha commentato l’attentato di Brindisi.

 

“Un’aggressione a tutto il Paese che amiamo- con queste parole, Izzedin Elzir. presidente dell’UCOII- ha commentato l’attentato di Brindisi – al di là delle ipotesi e delle interpretazioni, vogliamo sentirci in assoluta coesione solidale con le famiglie delle vittime e con tutto il Paese, società civile e istituzioni che sono state tanto crudelmente colpite”

“I nostri figli- ha continuato l’esponente islamico- sono il patrimonio più grande che abbiamo e la loro difesa e tutela deve essere priorità assoluta di tutti noi. L’aggressione, che sentiamo perpetrata nella nostra anima e nella nostra carne, c’interroga sulla necessità di ristabilire una corretta lettura sulla fase che l’Italia sta attraversando. Ci sembra infatti evidente che tutto questo non possa non inserirsi nella crisi valoriale, più che economica che stiamo subendo.Allah, nel Suo Libro generoso ci impone la solidarietà e l’unità, Egli dice: ” Aggrappatevi tutti insieme alla corda di Allah e non dividetevi tra voi e ricordate la grazia che Allah vi ha concesso: quando eravate nemici è Lui che ha riconciliato i cuori vostri e per grazia Sua siete diventati fratelli”, quella corda è anche quella della condivisione e della testimonianza civile di cui siamo portatori e interpreti”

 

vedi anche

la ginestra